martedì 18 novembre 2014

Involtini di melanzane grigliate e seitan



Provare per credere, questi involtini di seitan (a detta altrui perchè io non lo posso mangiare) sono buonissimi e di una facilità che nemmeno avete idea. Io li ho serviti con una salsina alle noci, ma secondo me rendono meglio con un filino di salsa di pomodoro e origano.
Questo piatto è vegano, ma attenzione, il seitan non è assolutamente gluten free!

Ingredienti:

200 gr. di seitan al naturale
2 melanzane lunghe
15 olive verdi
1/2 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di ketchup
peperoncino
sale
olio

Tagliate le melanzane per il senso della lunghezza in fette spesse circa 1/2 cm, spolverizzatele di sale e lasciatele riposare almeno un'ora in modo tale che perdano l'acqua amarognola, successivamente grigliatele su una piastra ben calda e fate raffreddare.
A parte mettete nel mixer il seitan insieme alle olive e tritate finemente; fate poi soffriggere la cipolla tritata in 2 cucchiai d'olio, unite il trito di seitan e olive e fate rosolare bene, sfumate con il vino bianco e aggiustate di sale e peperoncino. A questo punto spegnete il fuoco, unite il ketchup e fate raffreddare.
Farcite quindi le fette di melanzana formando degli involtini che adagierete in una pirofila. Il mio consiglio è di stendervi sopra un velo di salsa di pomodoro, origano, un filo di olio e infornarli qualche minuto per farli intiepidire. Rendereanno molto meglio.

Buon appetito

lunedì 17 novembre 2014

Torta vegan all'arancia e semi di papavero con frutti di bosco


Un compleanno è sempre un validissimo motivo per festeggiare e proprio ieri abbiamo festeggiato il compleanno del piccolo di casa, i 5 anni di Ernesto!
Ed ecco qui quindi una super torta, avrete bisogno di due teglie del diametro di 20 cm.

Ingredienti per la base:

350 gr. di farina 00
200 gr. di zucchero
1 cucchiaino di bicarbonato
1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di sale
100 gr. di succo di mela
100 gr. di succo d'arancia
155 gr. di olio di girasole
3 cucchiai di semi di papavero

Per crema e farcitura:

 350 gr. di marmellata di mirtilli
1 bustina di mix per budino alla vaniglia San Martino
400 ml. di latte di mandorla
frutti di bosco per decorare

Realizzare la torta non è affatto difficile: per la base mescolate prima tutti gli ingredienti secchi in modo tale da distribuire bene i semi di papavero, successivamente unite i liquidi che avrete precedentemente mescolato tra loro. Amalgamate bene per ottenere un composto omogeneo che dividerete in due teglie del diametro di 20 cm, cuocete a 150°C per circa 30-35 minuti.
Quando le due torte saranno perfettamente fredde, dividetele a metà e farcitele con la marmellata, fate conto che dovrete fare tre strati.
A questo punto non vi resta che fare la crema, ci vorranno 3 minuti da quando inizia a bollire, il mio consiglio è di far raffreddare la crema continuando sempre a mescolare per evitare che si formi quella sgradevole pellicola in superficie.
Quando la crema sarà sufficientemente fredda, stendetela sulla superficie e decorare con i frutti di bosco a vostro piacimento.
Conservate in frigo fino al momento di servire il dolce.

sabato 8 novembre 2014

Mini burger di lenticchie rosse con salsa alla marinara


Dovete preparare un aperitivo diverso dal solito e non sapete cosa fare? Io sono spessissimo nelle vostre condizioni. Oggi vi propongo questi mini burger alle patate e lenticchie rosse che io ho servito su un dischetto di pane integrale tostato per avere quel contrasto tra il morbido del burger e il croccante del pane, il tutto accompagnato da una salsina per dargli una piccola punta di carattere!

Ingredienti:

160 gr. di lenticchie rosse
2 patate medie
1 foglia di alloro
1 spicchio di aglio
curry q.b
2 bicchieri di acqua

Per realizzare questi mini burger, la prima cosa da fare è lessare le patate, ci vorranno circa 15 minuti.
In una casseruola fate rosolare uno spicchio di aglio intero in un paio di cucchiai di olio, unite poi le lenticchie, la foglia di alloro, un pizzico di sale e l'acqua, portate a cottura. Ci vorranno circa 30 minuti, le lenticchie dovranno sfaldarsi e l'acqua dovrà essere totalmente evaporata.
A questo punto frullate le patate con il sale e il curry, la dose di quest'ultimo va a vostro gusto, non mettetene troppo altrimenti andrà a coprire tutti i sapori.
Trasferite ora la crema ottenuta nella casseruola insieme alle lenticchie e amalgamate bene il tutto. Il mio consiglio è di far andare il composto qualche minunto a fiamma vivace, sempre mescolando, in modo tale che evapori tutta l'acqua rimasta.
Trasferite ora il composto e fatelo raffreddare completamente e poi non vi resterà che preparare i vostri burger e farli rosolare in padella con un filo d'olio da entrambi i lati.

Per la salsina:

1 spicchio di aglio tritato
2 acciughe
2 cucchiai di caperi sotto sale
200 gr. di polpa di pomodoro mutti

In un padellino fate andare in un paio di cucchai d'olio l'aglio tritato e l'acciuga che dovrà sciogliersi del tutto. Unite poi i capperi che avrete lavato dal sale e la polpa di pomodoro.
Fate cuocere tutto una decina di minuti a fiamma bassa fino a che la salsa non si sarà ristretta.

Buon appetito!

martedì 4 novembre 2014

Cous cous ai peperoni con uova dal cuore morbido


Non sono sparita, sono solo stata fuori casa e senza pc per un po'! Per lavoro ho fatto su e giù tra Padova e Udine per due settimane quasi e non avendo una cucina a disposizione non potevo fare molto, ma questa domenica ho recuperato decisamente!

Ingredienti per 4 persone:

200 gr. di cous cous (io qui ho usato quello integrale)
500 gr. di peproni rossi
1 spicchio d'aglio
2 rametti di rosmarino
4 uova grandi
prezzemolo fresco
curcuma

Per prima cosa fate reidratare il cous cous come da istruzioni sul pacco, per fargli avere un bel colore dorato, sciogliete nell'acqua un cucchiaino scarso di curcuma; lasciate riposare e raffreddare bene poi sgranate il cous cous e lasciatelo in parte.
In una casseruola rosolate gli spicchi d'aglio con 3 cucchiai di olio evo, togliete l'aglio e unite i peperoni lavati, privati dei semi e tagliati a tocchi. Fateli cuorcere per 15 minuti assieme al rosmarino.
Adesso arriva la parte più difficile della ricetta, la cottura delle uova. Dovete stare attenti a calcolare bene i tempi, questo proprio per evitare che il tuorlo diventi sodo. Come procediamo?
Portate a bollore una pentola d'acqua e dal momento dell'immersione contate esattamente 5 minuti e 10 secondi (non sto scherzando, giuro che questo è il tempo perfetto!), poi raffreddatele subito in acqua fredda lasciandole sotto il rubinetto a filo, fate poi freddare completamente.
A questo punto non vi resta che unire il cous cous ben sgranato ai peperoni e far saltare il tutto per qualche minuto, impiattate e adagiate un uovo sgusciato per ogni piatto, tagliandolo a metà noterete poi che il tuorlo è rimasto semifluido. Guarnite con del prezzemolo fresco tritato.

Buon Appetito!

domenica 19 ottobre 2014

Hummus di ceci express


Di tutti i tipi di salse da accompagnamento l'hummus di ceci è la mia preferita in assoluto. Potrei vermaente mangiarne un quintale. E' perfetta come accompagnamento con le verdure crude in pinzimonio, come salsa al posto della maionese in un veg panino... io la mangio semplicemente sulle gallette di mais la maggior parte delle volte!

Potrei anche scrivervi il procedimento, ma penso che un semplice mettete tutto nel mixer e frullate fino ad ottenere una crema, sia molto più esaustivo. Unico accorgimento, se vedete che la crema risulta troppo dura e non si amalgama in modo uniforme, unite qualche cucchiaio di acqua.

Ingredienti:

1 scatola di ceci
2 cucchiai di tahina (pasta di sesamo)
1 cucchiaino di paprika
1/2 cucchiaino di aglio in polvere
1/2 limone
2 cucchiai di olio evo
paprika, olio e prezzemolo per guarnire


Buon appetito!


domenica 12 ottobre 2014

Polpettone di lenticchie



Di sperimentare e di imparare non si finisce mai.
Questa ricetta, questa volta, non è mia... ma l'ho presa da un bellissimo blog di cui vi lascio il link se volete dare un'occhiata, si chiama Tasty Yummies.
Cercando nel web mi rendo conto di quanto spesso sia difficile per noi qui in Italia essere vegetariani,  è tutto molto limitato a quattro/cinque alimenti, a meno che non si vada in posti specifici o si compri on line la materia prima. Questa ricetta l'ho trovata spettacolare... ovviamente gluten free! ;) Per il momento vi riporto il testo in inglese, a breve vi posterò la traduzione.


2 tablespoons ground flax seeds
6 tablespoons boiling water
2 cups cooked green lentils, cooled and split into 1 1/2 cups and 1/2 cup
1 cup mushrooms, diced
2 cups fresh baby spinach, roughly chopped
1 tablespoon olive oil
1 onion, diced
1 clove garlic, minced
1 tablespoon fresh thyme, roughly chopped
1 cup gluten-free rolled oats, split in half
1/2 cup almond flour
3/4 cup spicy vegan BBQ sauce (riduzione di passata di pomodoro con paprika e peperoncino)

Preheat the oven to 375º. Add the ground flax seeds to a small bowl, pour the boiling hot water over and stir to combine well. Set aside and allow it to thicken and cool.
Heat the olive oil in a large saucepan over a medium heat, add the onion and garlic and sauté for 5-8 minutes until the onions are tender. Add in the mushrooms and cook another 3 to 5 minutes until the mushrooms are tender, add in the thyme and spinach and cook until the spinach is wilted, about 2 minutes. Add in 1/2 cup of the BBQ sauce, stir to combine and turn off the heat, add salt and pepper to taste, if it needs it.
Process 1 1/2 cups of the cooked lentils and1/2 cup of the oats in the food processor until smooth (some whole bits may remain, that’s ok). Spoon the mixture into a large bowl, add in the remaining lentils and oats, plus the flax “egg”, almond flour and vegetable mixture. Stir really well to combine. Then get your hands in there, just like you would with a regular meat loaf or meatballs, and make sure it is mixed and mashed together really well.
Spoon the mixture into a parchment paper lined 9″ x 5″ loaf pan, (leave a bit of the parchment paper hanging over so you can easily lift the loaf out when it is cooked). Using your hands, you really want to press it in good. Brush on the remaining 1/4 cup of BBQ sauce over the top.
Bake uncovered for 35 to 40 minutes at 375º. Cool in the pan for about 5, pull the loaf out by grabbing the sides of the parchment paper and lifting up and allow it to cool for another 5 to 10 minutes on a cooking rack. Slice and serve.

Buona appetito!


sabato 4 ottobre 2014

Carrot cake




Da bambina impazzivo letteralmente per le Camille della Mulino Bianco; non mi piacevano le merendine, ma per quelle facevo una eccezione.
Per anni ho provato a riprodurle senza avere successo, così ho abbandonato l'idea, fino a quando non trovato questa ricetta a cui io ho apportato delle modifiche per renderla vegana. La ricetta orginale prevedeva 4 uova che io ho sostituito con la polpa di mela e il succo e ho usato il latte di soia alla vaniglia che gli da un profumo ancora più dolce. Provare per credere!

350 gr. di carote grattuggiate
200 ml di latte di soia (io ho usato quello alla vaniglia)
100 gr. di farina di mais fine
75 gr. di olio di girasole
100 gr. di polpa di mela (la vaschetta della melinda per capirci)
150 gr. di zucchero di canna
150 gr. di farina di mandorle
1/2 bustina di lievito per dolci
80 ml di succo di mela (o di arancia)
Scorza di un limone



Grattugiate le carote e fatele i andare in padella piano piano con un goccio di olio perchè si inteneriscano. A parte mescolate tutti i liquidi con lo zucchero e la polpa di mela. 
Unite delicatamente in modo da non far grumi la farina di mandorle, il lievito, la farina di mais, la scorza di limone e per ultime le carote. L'impasto dovrà risultare liquido, altrimenti la farina di mais potrebbe risultare cruda. Io ho cotto il dolce a 150 per 25 minuti. E' buonissima anche fredda di frigo.

Buona Appetito!